Rom o sinti?

In questi giorni una persona è stata protagonista  di un episodio di cronaca: alcuni giornali hanno scritto che egli è di origini rom, altri giornali che è di origini sinti. Le parole rom e sinti si possono considerare sinonimi e sono invariabili, cioè non cambiano al maschile e al femminile, al singolare e al plurale. Esse sono il modo con cui un’etnia nomade originaria di una zona compresa tra l’India e il Pakistan e arrivata in Europa verso la fine del Medioevo chiama se stessa: rom significa uomo, mentre sinti deriva dal nome di una regione del Pakistan.

In passato queste persone in ogni luogo dove arrivavano erano chiamate in modo diverso: per esempio in Ungheria Zigani, in Italia Zingari, in Francia Bohémiens perché venivano soprattutto dalla Boemia, in Spagna Gitani e nei paesi anglosassoni Gipsies. Nel corso dei secoli i Rom non si sono integrati molto nella società; durante la Seconda Guerra Mondiale vennero deportati e uccisi nei campi di concentramento nazisti e furono, dopo gli Ebrei, tra le vittime più numerose dell’Olocausto.

Nel nostro Paese già da un po’ di anni la parola zingaro ha assunto un significato dispregiativo e non viene più utilizzata. Fino a non molti anni fa non era cosi così, basti pensare che due canzoni vincitrici del Festival di Sanremo la contengono nel proprio titolo: “Zingara” di Iva Zanicchi (1969) e “Il cuore è uno zingaro” di Nicola Di Bari (1971). Ricordiamo pure “Violino tzigano” composta nel 1934 da Cesare Andrea Bixio (musica) e Bixio Cherubini (parole) e più recentemente, negli anni Novanta, le canzoni dei Gipsy Kings, un gruppo francese di origine gitana. Adesso diamo qualche altra notizia sull’argomento.

La “Carmen” di Georges Bizet del 1875, una delle opere liriche più rappresentate al mondo, racconta la storia di una donna gitana.

Come abbiamo detto, in Francia i Rom sono chiamati Bohémiens; da questa parola ne deriva un’altra, bohème, che significa un genere di vita libero e povero, tipico pure di giovani artisti e poeti. La parola bohème è stata utilizzata da Giacomo Puccini nel 1896 per intitolare una sua famosa opera lirica, che racconta la vita di un gruppo di giovani artisti nella Parigi dell’Ottocento.

Infine tra le persone famose di origini rom ci sono l’attrice Rita Hayworth e il cantante Elvis Presley.

Armando Guida

Foto nell’articolo: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Memorial_to_the_Sinti_and_Roma_in_Berlin-Tiergarten_(7).jpg

Autore: Vasyatka1

This file is licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 4.0 International license.

0 comment
0

Puó anche interessarti

Leave a Comment

Istro utilizza cookie per fornire la necessaria funzionalità del sito e migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione su questo sito, accetti la nostra Privacy Policy e l'informativa sui Cookies Accetto Leggi di piu'

Privacy Policy & Cookies