Il vicesindaco di Modena

Modena è uno dei centri nati sulla via Emilia, l’antica strada romana che collegava Rimini con Piacenza. La Maserati ha sede qui, mentre la Ferrari è poco lontano, a Maranello. Questa è anche la città di Luciano Pavarotti e del più grande concerto del mondo, tenuto da Vasco Rossi nel 2017.

Modena è amministrata da una giunta di centro-sinistra. In questo periodo il vicesindaco, Partito Democratico, è al centro di una polemica. Vediamo di che cosa si tratta. Alcuni giorni fa l’esponente politico mentre era a pranzo in trattoria ha fatto dei commenti offensivi sull’aspetto fisico di due colleghe assessore. Sembra che sia stato egli stesso, prima di parlare, a premere involontariamente il tasto registra e invia del suo smartphone e così la conversazione è finita in una chat di cui fa parte, composta da un centinaio di persone. A questo punto le sue parole sono diventate presto di dominio pubblico.

Una delle assessore menzionate ha affermato che alle donne le battutacce sul loro corpo non fanno piacere, anche quando sono in positivo e che gli uomini se lo ricordino la prossima volta che vogliono fare una battuta o un commento salace. Il segretario cittadino del Partito Democratico e assessore  ha detto che le frasi del vicesindaco sono inaccettabili e che dopo l’emergenza del coronavirus verranno chieste le sue dimissioni; poi per rimarcare le distanze dall’episodio ha aggiunto che il Comune di Modena è da tempo impegnato per la parità di genere nel linguaggio e che a tal proposito sono stati spesi migliaia di euro per cambiare la parola assessore con assessora negli atti.

Armando Guida

0 comment
0

Puó anche interessarti

Leave a Comment

Istro utilizza cookie per fornire la necessaria funzionalità del sito e migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione su questo sito, accetti la nostra Privacy Policy e l'informativa sui Cookies Accetto Leggi di piu'

Privacy Policy & Cookies