L’attuale situazione della Juventus

Per chi non segue molto il calcio spiego brevemente che Campionato e Coppa Italia sono le due più importanti competizioni italiane, mentre la Champions League è il più prestigioso trofeo europeo. Attualmente la Juventus è ancora in corsa per tutte e tre le competizioni, però sta attraversando un periodo difficile: in Campionato ha perso due delle ultime tre partite e adesso è ancora prima in classifica, ma a pari merito con l’Inter e con un solo punto in più della Lazio, dunque ci sono tre squadre quasi insieme che lottano per lo Scudetto. In Coppa Italia la Juventus pochi giorni fa ha giocato contro il Milan la partita di andata della semifinale, perdeva uno a zero fino ai minuti finali, quando è riuscita a pareggiare con un calcio di rigore realizzato da Cristiano Ronaldo. Tra qualche giorno ricomincia la Champions League con gli ottavi di finale dove ci saranno i francesi del Lione.

Al momento i giornali sportivi parlano soprattutto dei risultati non brillanti della squadra e dell’allenatore Maurizio Sarri, “responsabile” di non aver saputo trasmettere bene ai giocatori le sue idee di gioco, almeno fino ad ora. Sarri è arrivato alla Juventus l’estate scorsa in sostituzione di Massimiliano Allegri, che nei cinque anni precedenti in bianconero aveva vinto sempre il Campionato, ma non era riuscito a centrare l’obiettivo della Champions League che manca alla Juventus ormai da più di vent’anni, dal 1996. L’ultima eliminazione in Europa del 2019 è stata particolarmente amara perché la prima dopo l’arrivo in squadra di un campione come Ronaldo.

Si dice che che se la Juve non dovesse vincere la Champions neanche quest’anno, Sarri rischierebbe il posto e il suo successore potrebbe essere lo spagnolo Pep Guardiola. Rispondendo ai giornalisti, Sarri ha affermato che se non avesse voluto essere sotto esame, avrebbe fatto domanda per lavorare alle Poste. La frase ha suscitato molte polemiche. Poste Italiane ha replicato che è la più grande azienda italiana e una delle migliori cinquecento al mondo per qualità della vita lavorativa, che ogni giorno è sotto l’esame dei suoi tanti clienti e infine ha invitato l’allenatore juventino a visitare una delle sue migliaia di sedi per vedere di persona il lavoro quotidiano che vi viene svolto.

Armando Guida

0 comment
0

Puó anche interessarti

Leave a Comment

Istro utilizza cookie per fornire la necessaria funzionalità del sito e migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione su questo sito, accetti la nostra Privacy Policy e l'informativa sui Cookies Accetto Leggi di piu'

Privacy Policy & Cookies